facebook youtube instagram 
La serie A riparte: le semifinali si disputeranno il 13-14 giugno

SERIE A di Calcio, Spadafora ha dato l’ok!

Finalmente è arrivata la tanto attesa fumata bianca. Il campionato di Serie A può tornare al suo regolare svolgimento: il placet ufficiale alla ripresa è giunto in serata dopo l’incontro tra il ministro dello Sport, Spadafora, ed i vertici del calcio nazionale. Si torna a giocare a porte chiuse dopo tre mesi dall’ultima gara disputata prima del lockdown.

A circa tre mesi di distanza dall’ultima partita, Juventus-Inter dell’otto marzo scorso allo Juventus Stadium, precedente al lockdown (sancito dal Governo per il contenimento della pandemia di Covid-19), il calcio può ricominciare.

I “calci d’inizio avverranno” all’interno degli stadi a porte chiuse: infatti, per prevenire il contatto ed il contagio da corona virus, le partite dovranno fare a meno della consueta cornice del pubblico.

La serie A riparte: Tutte le date

L‘abbassamento della curva dei contagi, registrato nei giorni scorsi, aveva alimentato ottimismo tra le parti decisorie, smorzando le tensioni delle settimane passate e favorendo l’intesa tra le parti.

Come detto in precedenza, la decisione è arrivata al termine dell’incontro in videoconferenza tra i vertici delle istituzioni calcistiche e il ministro dello sport Spadafora. Quest’ultimo ha comunicato che la Serie A può ripartire il 20 giugno, ma prima si giocherà la Coppa Italia.

Le semifinali della coppa nazionale si disputeranno il 13-14 giugno, mentre la finale avverrà il 17. La Serie B prenderà il via il 20 giugno.

Il mondo del calcio, in questi mesi, è sempre stato diviso su tutto. Alcuni presidenti volevano fermarsi, altri riprendere a tutti i costi viste le ingenti perdite di fatturato ai danni della propria società. Questa volta, però, il pianeta calcio ha avuto la forza di compattarsi al momento giusto, in modo ragionevole e preventivo, di fronte al ministro dello Sport.

È servita soltanto mezz’ora di video conferenza per mettere d’accordo tutti: a conferma che il lavoro del presidente federale Gabriele Gravina, in accordo con il ministro Vincenzo Spadafora (appoggiato a sua volta dal premier Giuseppe Conte) aveva reso fertile il terreno dell’incontro.

Spadafora ha prestato grande attenzione alle tematiche emerse dall’incontro e, dopo un fugace contatto con il premier Conte, è arrivata la tanto attesa conferma di ripartenza: la Serie A riprende il 20 giugno.

Ora la palla passa alla Lega, la quale ha il compito di stabilire le modalità. L’apertura della stagione è prevista per il 13 o il 14 giugno con le semifinali di Coppa Italia, la finale della stessa si giocherà nella prima data infrasettimanale disponibile, il 17 giugno.

Sembra il miglior epilogo possibile di una lunga giornata che ha stabilito una logica e costruttiva sintonia tra le parti.

Su Esasport, vogliamo ricordarvi, troverete i biglietti per le semifinali e la finale della Serie A, con pernottamento in hotel incluso.

https://www.esatoursportevents.com/it/motogp/

Leave a reply