facebook youtube instagram 

Il Motomondiale riparte dal Gran Premio di Jerez

Dopo mesi di incertezza, sembra che il Motomondiale 2020 possa finalmente riprendere.

Il 7 maggio è stata confermata la doppia data di Jerez (19 e 26 luglio), che segnerà la ripresa ufficiale della Moto GP, della Moto 2 e Moto 3.

Tuttavia, affinché le due ruote possano tornare in pista, sarà comunque necessario attendere il “Via libera” delle autorità sanitarie.

GP di Jerez, i piloti saranno pronti?

Secondo Christian Horner, team manager della Red Bull Racing, il lungo periodo di inattività potrebbe aver lasciato il “segno” sui piloti.

Se la ripresa a Jerez non sarà preceduta da un lungo periodo di test, il 19 luglio, i campioni che prenderanno il loro posto ai nastri partenza potrebbero non essere nelle condizioni giuste per completare il Gran Premio.

Biglietti Gran Premio di Spagna

In questi due mesi di quarantena, molti piloti non hanno potuto continuare la loro preparazione fisica. Se la ripresa non sarà preceduta da un periodo di test intensivi, durante le gare potremmo assistere ad un incremento degli incidenti.

I piloti italiani si allenano a Misano

Per togliersi di dosso la “ruggine” accumulata durante il periodo di quarantena, i piloti italiani potranno allenarsi al Marco Simoncelli World Circuit di Misano.

In questo momento, 13 piloti di livello mondiale si stanno preparando per il Gran Pemio di Jerez, nella speranza che le autorità dell’Andalusia diano il loro benestare alla competizione (i dibattiti sono ancora in atto, ma il sindaco di Jerez, Mamen Sánchez Díaz, si è dimostrato fiducioso per una ripresa del GP in tutta sicurezza).

Il Gran Premio di Jerez

Il Gran Premio Motociclistico di Spagna si terrà nel Circuito de Jerez-Ángel Nieto, immerso nelle splendide distese verdeggianti dell’Andalusia.

Inaugurato nel 1985, il circuito offre una delle esperienze più tecniche e complesse dell’intera stagione. Una vera e propria “prova del fuoco” per molti piloti che hanno passato gli ultimi mesi lontani dalle piste.

Tuttavia, in molti considerano il Circuito di Jerez il punto d’inizio perfetto per il campionato 2020. Grazie alla sua velocità ridotta rispetto alle restanti gare, i piloti potranno approfittare della gara per riprendere dimestichezza con i loro mezzi e con l’adrenalina del Motomondiale.

Ricordiamo che il picco di velocità massima nel Circuito di Jerez è di 296 km/h; nel Circuito di Mugello si toccano i 355 km/h.

Su Esasport troverete i biglietti per tutti i GP di questa travagliata stagione 2020, a cominciare dal Gran Premio di Jerez che si terrà dal 19 luglio.

https://www.esatoursportevents.com/it/motogp/

Leave a reply